benettiweb.it

Lunedì, Settembre 16, 2019

Tutor LIM

Didattica Digitale


Formatore e tutor LIM a:

Modica 2013
 
 
Caserta 2012

 
Torino 2012

 
Garda VR 2012
 
 
Verona 2012-2013
 c/o Liceo Scientifico Galilei Verona
- Oppeano; Cerea; Villafranca
 
Verona 2011-2012
-IC Cavalchini - Moro di Villafranca
- IC 13 Cadidavid
 
Verona 2010-2011
- Manzoni B.go Venezia
-Beni Montresor Bussolengo
 
Verona 2009-2010
 -IC 15 B.go Venezia
-IC Boscochiesanuova
-IC Barbarani S. Martino B. A.
 

Parlano di noi...

L'Anno della Fede partirà l'11 ottobre 2012 a 50 anni dal Concilio Vaticano II

CITTA’ DEL VATICANO, domenica, 16 ottobre 2011 (ZENIT.org).- Per la seconda volta in 45 anni viene istituito un “Anno della Fede”. Lo ha annunciato Papa Benedetto XVI nel corso dell’Angelus di questa domenica.
L’Anno della Fede inizierà l’11 ottobre 2012 – 50° anniversario dell’apertura del Concilio Vaticano II – e si concluderà il 24 novembre 2013, solennità di Cristo Re dell’Universo. Le motivazioni, le finalità e linee direttrici di questo Anno saranno rese note in una Lettera Apostolica di cui il Santo Padre ha annunciato la pubblicazione nei prossimi giorni.

Il precedente Anno della Fede fu indetto da Paolo VI nel 1900° anniversario del martirio dei SS.Pietro e Paolo.
“Ritengo – ha affermato il Santo Padre all’Angelus - che, trascorso mezzo secolo dall’apertura del Concilio, legata alla felice memoria del Beato Papa Giovanni XXIII, sia opportuno richiamare la bellezza e la centralità della fede, l’esigenza di rafforzarla e approfondirla a livello personale e comunitario, e farlo in prospettiva non tanto celebrativa, ma piuttosto missionaria, nella prospettiva, appunto, della missione ad gentes e della nuova evangelizzazione”.
Sempre sul tema della nuova evangelizzazione, Benedetto XVI ha citato la frase della lettera di San Paolo ai Tessalonicesi, presente nella liturgia di questa domenica: “Il nostro Vangelo non si diffuse fra voi soltanto per mezzo della parola, ma anche con la potenza dello Spirito Santo e con profonda convinzione”.
Il Santo Padre ha auspicato che “questa parola dell’Apostolo delle genti sia auspicio e programma per i missionari di oggi – sacerdoti, religiosi e laici – impegnati ad annunciare Cristo a chi non lo conosce, oppure lo ha ridotto a semplice personaggio storico. La Vergine Maria aiuti ogni cristiano ad essere valido testimone del Vangelo”.

La Bibbia on-line

Corsi LIM per IDR - diocesi VR

 
 
 
 

Mail alunni

Benettiweb in Ricerca

Religione e Rete